Un’icona della scena musicale di Detroit, prolifico produttore, DJ, tastemaker, educatore-filantropo per i giovani ragazzi delle periferie ai quali insegna a creare beats. Lui è Mike Huckaby, e in questa intervista ci svela le sue radici musicali, i suoi strumenti preferiti e come trova la giusta ispirazione.

CHI, O COSA, TI HA SPINTO AD INIZIARE LA CARRIERA DI PRODUTTORE?

Vivere a Detroit. Se vivi a Detroit è la musica stessa che viene a cercarti.

QUALE PERCORSO HAI SEGUITO PER DIVENTARE UN PRODUCER?

Ho sempre ascoltato di tutto. A 10 anni possedevo una collezione di dischi rock fantastica. Poi, quando lavoravo in un lavasecco, tutti i colleghi ascoltavano jazz, per tutto il giorno.

Questo si può considerare come una delle mie prime influenze. Il fatto di sentire quelle intricate progressioni di accordi per tanto tempo mi ispirò particolarmente.

E arrivai al djing più o meno nella stessa maniera: un giorno acquistai un mix tape da qualcuno (ma non dirò chi) che non mi fece una gran impressione.

Da allora mi dissi: penso di poter essere in grado di fare meglio.

MYSTUDIO: HARDWARE

Troppi da elencare ma alcuni dei miei preferiti sono l’Emu SP12 e SP1200, il Waldorf Wave, il Black Sledge, il Moog Sub 37 e il nuovo Arturia Matrixbrute.

MYSTUDIO: SOFTWARE

Di tutto! Maschine, Ableton Live, Egoist e Reaktor. Queste sono le mie armi al momento.

COME DESCRIVERESTI IL TUO WORKFLOW NELLA CREAZIONE DI UNA TRACCIA?

E’ qualcosa che mi chiedono spesso.

Non c’è un unico modo di creare una traccia. Per esempio, immagina di andare a fare shopping e trovi una bella cravatta. Riesci ad immaginare subito quale abito si abbina meglio a quella cravatta?

Oppure, trovi un bel paio di scarpe, e immagini tutto quello che si abbina ad esse. E ci sono più soluzioni, non solo una. E lo stesso capita con la musica.

TRE ARTISTI CHE PIÙ HANNO INFLUENZATO IL TUO SOUND:

Troppi per elencarne solo 3: Larry Heard, Kerri Chandler, Disco Elements, Sun Ra, Masters At Work, Ron Trent, Glenn Underground.

UN LIBRO DA LEGGERE?

Ho appena presto George Clinton – Ain’t That Funky Kinda Hard On you. Un libro che continuo a sfogliare è “You can’t afford the luxury of a negative thought” di Peter McWilliams.

UN SITO WEB, BLOG O RIVISTA DA CONSIGLIARE?

Sito Web: Sonicstate, qui puoi trovare tutte le informazioni sulla strumentazione da studio, recensioni e nuove uscite.

Blog: MacRumours, Qui trovi tutto quello che riguarda il mondo Apple, quando usciranno i nuovi prodotti e tutte le loro features. Ero relegato nel passato prima di conoscere questo sito!

Rivista: Groove Magazine. Una fonte pazzesca di news sulla musica elettronica. Qualche anno fa ho preparato un sample pack gratuito per loro. Puoi ancora scaricarlo qui.

UN’APP DA CONSIGLIARE?

Syntorial. Se vuoi imparare la sintesi sonora, questa app è un must! Non ne esiste nessun’altra come questa.

COME E DOVE SCOPRI NUOVA MUSICA PER I TUOI SET?

Nei negozi di musica. Semplice. Vado anche su Traxsource per quelle release digitali che non hanno la versione in vinile. Poi faccio il mio edit personale e lo stampo su acetato.

C’È UN BRANO O ARTISTA, DI UN GENERE MUSICALE COMPLETAMENTE DIVERSO DAL TUO, CHE CONSIGLI DI ASCOLTARE?

MF Doom e DiBiase. DiBiase è uno degli artisti emergenti più interessanti che ascolto. Sta facendo ottime cose nel genere beats / hip hop. Per quel che riguarda le tracce, scelgo la dub di “The Scientist” e l’LP omonimo dei Silver Apples.

IL CONSIGLIO PIÙ GRANDE CHE PUOI DARE, A CHI STA INIZIANDO, DAL PUNTO DI VISTA DELLA PRODUZIONE O DELLA CRESCITA ARTISTICA?

Imparate il business musicale e fondate la vostra etichetta. Imparate e studiate dal passato e i loro metodi di produzione. E, ancora più importante, prendete qualche lezione di teoria musicale.

TRE TRACCE CHE DESCRIVONO AL MEGLIO IL TUO SOUND?

Non tre tracce, ma un album intero. Il mio LP d’esordio. E’ una collezione delle mie tracce più famose e ricercate, finalmente rimasterizzate. Può sembrare strano definirlo il mio LP d’esordio: è la storia della mia label Deep Transportation. Mentre il prossimo LP sarà una collezione di nuove produzioni.

DOVE TI POSSIAMO TROVARE ONLINE?

Sito Web, Facebook, Resident Advisor


English Version:
WHAT MADE YOU START PRODUCING MUSIC?

Living in Detroit did. I didn’t find it, it found me. Thats how it went down if you grew up in Detroit. The music found you.

WHICH IS YOUR BACKGROUND AND HOW DID YOU START LEARNING AND DOING PRODUCTION?

I use to listen to everything. I had an insane classic rock collection when i was 10 years old. I use to work in a dry cleaners, and all the guys that worked there listened to jazz all day long. I would classify that as one of my early influences concerning house.

You would hear the sickest chord progressions in these songs all day long, and for years.

That is something that influenced me. I got into djing and making music the same way.

One day, i bought a crappy mix tape from someone, ( I’m not going to say who that was) and it did nothing for me. And out of that, i said, you know what? Everybody does this differently, and i know i can do better than this. Same went for producing music too.

MYSTUDIO: HARDWARE

Oh man too much to mention, but some of my faves are the Emu SP12 / 1200, the Waldorf Wave, the Studio Logic Black Sledge, the Moog Sub 37 and newly Arturia Matrixbrute.

MYSTUDIO: SOFTWARE

Everything !! Maschine, Ableton Live, Egoist, and Reaktor. These are my main guns right here.

COULD YOU DESCRIBE YOUR TYPICAL WORKFLOW WHEN PRODUCING A TRACK? WHERE DO YOU START AND HOW?

I get asked this all the time. I can literally start from anywhere.

Its not the same way all the time. For example, lets say you are out shopping, and you see a very nice tie. Cant you imagine the perfect suit that could go along with it?

Or lets say, you see a very nice pair of shoes, and you can just imagine everything that will go with an outfit you would pick out to match those shoes. The same applies with working on music.

NAME THREE ARTISTS THAT INFLUENCED YOUR SOUND

Too many to name just 3…Larry Heard, Kerri Chandler, Disco Elements, Sun Ra, Masters at work, Ron Trent, Glenn Underground.

RECOMMEND US A BOOK. NOT NECESSARILY MUSIC RELATED

Just picked up George Clinton’s – Aint that funky Kinda hard on you hard cover. One book I keep dibbling and dabbling into is You Can’t Afford the Luxury of a Negative Thought by Peter Mcwilliams

RECOMMEND US A WEBSITE, BLOG OR MAGAZINE

Website: Sonicstate.com – here you can find out everything about gear, review, and whats coming out next.

Blog: MacrRumours.com Here you can find out when and what apple will release, and approximately when. I got screwed in the past before i knew about this website !

Magazine: Groove magazine.  This is amazing coverage of electronic music. I did a free sample cd for them. check it out.

RECOMMEND US AN APP. BE IT A MOBILE OR WEB APPLICATION

Syntorial. If you are trying to learn synthesis, this is a must !! There is nothing around like this, nor has it ever been.

HOW DO YOU DISCOVER NEW MUSIC FOR YOUR SETS?

Record shopping. Plain and simple. I also check traxsource for digital things not released on vinyl. Then i make my own edit out of it, and press it to a dubplate.

RECOMMEND US AN ARTIST OR A TRACK, IN A COMPLETELY DIFFERENT GENRE THAN YOU USUALLY PRODUCE/PLAY

MF Doom, and Dibiase. Dibiase being the newer artist that i listen to. He is doing some dope things regarding making beats, and hiphop.

As far as a track goes, i just picked up some mind blowing dubby by an artist called The Scientist, and I just bout the Silver Apples Lp.

NAME THREE TRACKS THAT BEST DESCRIBE YOUR SOUND.

Not three tracks but my debut lp is coming out soon, its all a collection of my most sought after tracks, but they are finally mastered and recorded properly now. If i only knew back then what i know now as they say… It might sound strange that I’m calling this my first lp but this is the story of Deep Transportation.

WHICH IS THE ONE BIG ADVICE YOU CAN SHARE WITH ASPIRING PRODUCERS?

Learn the music business, and set up your own publishing company. Learn and study the past, and its production methods. More importantly, take some music theory lessons.

WHERE CAN WE FIND YOU ONLINE?

Sito Web, Facebook, Resident Advisor